3.15.2013

VANITÀ O NARCISISMO?

Ebbene per quanto si possa pensare che siano la faccia di una stessa medaglia in realtà non lo sono affatto! 
Perchè la vanitá se intesa come il giusto amore rivolto verso se stessi, per esempio prendersi cura della propria persona o semplicemete sentirsi bene indossando alcuni vestiti, non ha nulla di patologico o insano! 
Il narcisismo invece è l'eccesivo amore per se stessi a discapito di chiunque!
Tutti conosciamo la famosa storia di Narciso, giovane innamorato dell'immagine di sé riflessa nell'acqua del fiume, da non potersene più allontanare:
"Contempla gli occhi che sembrano stelle, contempla le chiome degne di Bacco e di Apollo, e le guance levigate, le labbra scarlatte, il collo d'avorio, il candore del volto soffuso di rossore ... Oh quanti inutili baci diede alla fonte ingannatrice! ... Ignorava cosa fosse quel che vedeva, ma ardeva per quell'immagine ... e muore d'amore!
Questi individui che tanto contempla la società moderna,sono altamente pericolosi per se stessi ma sopratutto nella relazione con gli altri, poichè in una relazione usano l'altro solo come specchio e metro di giudizio per emergere e  illuminare se stessi, e l'unico lusso che è concesso a chi gli sta vicino e quello di amarli incondizionatamente.
In una relazione non hanno progetti, se non quello di sentirsi speciali.
Ci sono due tipi di narcisisti: uno esibizionistico,più facile da individuare perché coltiva in maniera plateale la propria onnipotenza e desidera l'invidia degli altri, e uno nascosto, ipervigile, che usa indebbolire e screditare l'altro per far emergere la propria figura.
Ma come facciamo a riconoscerli?
L' osservazione è un ottima arma per scoprire se  le persone che ci circondano sono solo vanitosi o sono dei veri e propri narcisi!
Certi atteggiamenti, come il disprezzo per gli altri, il perfezionismo ossessivo, l'ansia di controllo, la mancanza di scrupoli sono tipici. Come pure chiedere continue prove di fedeltà mai contraccambiate. Deve essere chiaro che il narcisista non è felice: vive di emozioni riflesse, non riesce a innamorarsi, a uscire da un atteggiamento "consumistico". Al primo no, può cadere in depressione, avere esplosioni di rabbia.

Lo psicologo americano Les Carter  ha elaborato una serie di regole per uscire sani e salvi dal contatto con un narcisista. Le regole sono:
 1. Non sperate di cambiarli. Sono convinti di avere ragione, perciò non fanno autocritica. Devono avere l'ultima parola. Lasciategliela. 2. Sul lavoro, niente aspettative. Non pensate di essere compresi per ciò che fate, per il tempo che dedicate, per la fatica: non immaginate di trovare solidarietà. Semplicemente il narcisista non li vede. Siete voi che dovete essere assertivi. Esempio: state risolvendo un problema urgente e non avete ancora pranzato. Pensate: si renderà conto che devo ancora mangiare? No. Siete voi a doverlo dire e presidiare il vostro spazio, difendere i vostri diritti. 3. Non badate alle loro giustificazioni. La colpa è sempre degli altri. Criticarli può avere un effetto boomerang. Piuttosto, seguite i vostri obiettivi lasciandogli la scena: sono interessati solo a quella. 4. Non fatevi manipolare. I narcisisti sfruttano la vostra capacità di empatia per ottenere il massimo. Smettete di sentirvi in debito. 5. Fate ricorso alla rabbia assertiva. I narcisisti suscitano inevitabilmente rabbia. È sbagliato lasciarsi sopraffare dalla collera, ma anche reprimerla e rimuginarci sopra. Difendete le vostre convinzioni e siate irremovibili nelle vostre scelte. 6. Non diventate come loro. L'egoismo genera egoismo. Se avete un narcisista tra i vostri amici, non smascheratelo. Ma fategli capire che potete anche smettere di frequentarlo. 7. Prendete il buono che c'è in loro. In un gruppo tendono a imporre la loro volontà, ma spesso sono anche divertenti. A volte hanno buone intuizioni, diventano capi d'azienda, uomini d'affari. L'importante è mantenere la propria capacità di giudizio. 
Scusate per il post lunghissimo ma spero vi sia d'aiuto 

Buon week end!

18 commenti:

  1. Che bel post cara, davvero interessante!
    La differenza tra due tipi di narcisismo, il fatto che sia una vera e propria patologia e il fatto che purtroppo sminuiscano gli altri per risplendere...
    Davvero molto utili i consigli di Les Carter, soprattutto nell'ambito lavorativo, noi sappiamo a chi ci riferiamo :-/
    un bacione cara e buon weekend

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente! Come é inutile combatterli così è utile non arrabbiarsi ne va della nostra salute! Bacioni e buon week end anche a te :*

      Elimina
  2. Da quanto leggo mi vengono in mente un paio di persone.
    Una su tutte il Mio Capo un narcisista da vomito pensa solo al suo bene dopo di lui non c'è nessuno! Che persona Triste!comunque argomento Moooolto Interessante. Smack<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh mentre lo scrivevo mi sono fatta ispirare dai vostri capi e dal mio ex capo narciso in persona! :*

      Elimina
  3. Purtroppo dove lavoro ce ne sono almeno un paio e tocca stare sempre all'erta.
    ottimi suggerimenti i tuoi, ne farò tesoro.

    Felice fine settimana

    RispondiElimina
  4. Beh per me che non sono né vanitosa, ( non mi piaccio MAI, ma proprio MAI) né narcisista è un argomento stuzzicante in effetti. Mi hai fatto notare che le due cose sono scisse quando in realtà avrei detto il contrario, e in effetti un po' di vanità non guasta, il problema sta nel narcisismo che non è amore per se stessi, ma esagerata sicurezza, che non è mai un bene. Buon week end gemellina cara! Un baciotto. ^^

    RispondiElimina
  5. E giá hai proprio ragione cara! Un bacione anche a te e buon weekend ;)

    RispondiElimina
  6. Sinceramente non avevo mai pensato alla differenza tra i due termini...spesso mi rimproveravo di essere narcisista,ma ora ho capito che non è proprio così.
    Talvolta ci diamo colpe grandi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono decisamente due cose diverse hai ragione ci diamo sempre colpe troppo grandi baci

      Elimina
  7. Hey! Great post I just came across your blog and
    I love it! It would be amazing if you could visit my blog too.
    We can also follow each other if you like! :)
    thanks for sharing !!!
    καρυωτακης
    kariotakis

    RispondiElimina
  8. Splendido post Emily; pure io non avevo mai pensato della differenza di questi due termini... c'è sempre da riflettere!!! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  9. Il narcisismo é nocivo quando l'eccesso d'amore per se stessi é descapito per gli altri!..

    RispondiElimina