9.25.2013

L'EMPATIA

Buon pomeriggio a tutti, oggi mi sono resa conto che è passato quasi un mese dall'ultimo post, certo è vero che non sono una di quelle "blogger"che scrive tutti i giorni ma questa volta è passato davvero troppo tempo e non me ne ero nemmeno accorta.
È vero anche, che in questo periodo non è proprio una passeggiata tra l'ospedale, che a volte ha una a carico emotivo molto più pesante di altri giorni e la  mia situazione personale hanno portato le lancette a scorrere velocemente.
Tornando all'argomento del post, che non si discosta poi molto da quello di cui vi stavo parlando su, qualcuno di voi sa cos'è esattamente l'Empatia? Mi è capitato di spiegarlo agli studenti del corso di laurea in cui insegno (gratis è.. Non fatevi strane idee) e mi sono resa conto di quanto siano errate le conoscenze riguardo questa semplice parola. 
Dunque La parola Empatia deriva dal greco "εμπαθεία" (empatéia, a sua volta composta da en-, "dentro", e pathos "sofferenza o sentimento"), che veniva usata per indicare il rapporto emozionale di partecipazione che legava l'autore-cantore al suo pubblico. 
In psicologia viene usata per dire che bisogna mettersi nei panni dell'altro senza farsene sopraffare, solo così possiamo davvero aiutare l'altro a superare lo stato di sconforto che sta vivendo. 
Cioè, solo mantenendo una posizione più a contatto con la realtà noi possiamo aiutare l'altro a ritrovare la strada che ha momentaneamente perso, ma solo vestendo i suoi panni possiamo capire qual'è la reale esperienza che questa persona sta vivendo. 
Perché mi è venuto in mente di parlare di questo argomento? Me l'ha fatto venire in mente oggi una paziente, che dopo un pianto liberatorio ha detto alla mia collega e a me, che i medici, e in particolar modo i chirurghi, sono persone prive di sentimenti non si mettono mai nei panni dei loro pazienti e che il nostro lavoro come psicologi viene vaneggiato dal loro atteggiamento.
Ci ha detto che i danni che loro creano sono molto profondi e le uniche persone che riescono a colmare questa profondità siamo noi con la nostra empatia.
Ed ecco perché mi è sembrato piacevole condividere questo momento con voi!
Badate bene l'empatia è qualcosa che abbiamo tutti non solo gli psicologi o gli addetti al mestiere, l'empatia fa parte di noi della nostra natura umana e in alcune persone come per esempio i gemelli omozigoti è molto più forte che in altri, ma di questo ve ne parlerò in un altro post. 
Adesso vi saluto e corro a fare la spesa!
Un bacio a presto

6 commenti:

  1. Lasciamo Stare va che è meglio l'essere troppo empatici porta solo sconquasso :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanto hai ragione.... ma non si può cambiare la propria natura purtroppo o per fortuna :)

      Elimina
  2. Eccotiii oddio quasi un mese che non scrivevi?? Non me n'ero resa conto nemmeno io :-/
    Quante conoscenze distorte che abbiamo della nostra mente umana! Comunque è vero, solitamente i medici (ho potuto purtroppo constatarlo riguardo la situazione di mia mamma) non sono d'aiuto, non ti sono vicini, non ti danno una parola di conforto, quando invece dovrebbero far sentire la loro vicinanza alla tua situazione, in modo da tirarti un po' su :-/ Non voglio giustificarli, ma forse sono induriti dall'esperienza, devono costruirsi una corazza per poter "operare" al meglio senza farsi coinvolgere... non lo so, cosa ne pensi?
    Un bacione e buon weekend, alla prossima :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E già un mese.... Il tempo vola via.... Per quanto riguarda i medici un po'è quello che dici tu anche perchè se no sarebbe difficile andare avanti e un po' perchè molti di loro sono narcisisti e prime donne e anche un po'sadici non tutti e non mi fraintendente molti sono molto molto sensibili :)
      Buin week end anche a te un bacione

      Elimina
  3. Ciao, abbiamo notato il tuo blog, i cui contenuti sono davvero interessanti, vorremmo proporti di collaborare con Il Trafiletto, blog di informazione libera e news, ci sono possibilità di guadagno, vieni a trovarci su.http://il-trafiletto.blogspot.it/ e contattaci, saremo lieti di darti tutte le informazioni da te richieste Cordialmente saluto

    RispondiElimina
  4. ciao...complimenti per il blog...ti seguo volentieri..passa da me se ti fa piacere
    un bacio
    http://cottoespazzolato.blogspot.it/

    RispondiElimina